Salvate il mio amico cane

Nel tempo di votazione, parole belle dette da tutti, i soliti bla bla che ecano nel aria, mi sta pure bene ascoltarli tanto e la solita prassi che ogni volta dobbiamo sentire, ma Basta, basta,basta.

 

Possibile che solo nella giornata di oggi mi e capitato di vedere tre cagnolini morti per essere investiti dalle auto, ma possibile per questi animali non c'è nulla da fare, possibile che da noi non ci sono canili idonei e quei pochi che ci sono anzi pochissimi sono inefficienti guidati da gente ignobile, e senza controlli con un silenzio intorno vergognoso, ( striscia ne combatte molti) ho 44 anni e posso garantire di non aver mai visto un accalappiacani in giro, per poco tempo nel mio paese c'è stato un canile, dire vergognoso e poco per il modo in cui questi animali venivano trattati.

 

Purtroppo il modo di trattare di questi animali e lo stesso identico modo in cui veniamo trattati noi esseri umani, se hai soldi sei qualcuno, allora privilegi e considerazioni, sei povero non sei nessuno, cosi per i cani, un cane di razza molto costoso tutti privilegi e mi sta pure bene ma non sopporto quei cagnolini piccoli che non hanno un certificato che ne valorizza la razza abbandonati per le strade in balia dei ragazzini che tirano le pietre della gente che li caccia via, e da automobilisti distratti, tutti guardiamo la tv tutti guardiamo gli sprechi di denaro che striscia la notizia ci propone tutti guardiamo edifici abbandonati possibile che non si possono costruire qualcosa che protegga questi animali con gente innamorata del lavoro e non esosi che pensano solo ed esclusivamente al denaro.

 

Ma si che ci frega dei randagi loro non danno voti loro non eleggono loro non decidono loro non si ribellano loro non fanno notizie allora che muoiano pure sotto le auto tanto ci sarà sempre lo spazzino di turno che li mette nel cassonetto, e domani prossimo giro prossima vittima.

Alcuni giorni fa ci è giunta una telefonata dai Vigili Urbani di Pontecagnano che ci avvisava della presenza di un pastore tedesco all'interno del cimitero di Pontecagnano, con relativa richiesta di aiuto al fine di rimuoverlo dalla zona, vista il fastidio che poteva arrecare alle persone.

in data 28/8, recatici al cimitero, abbiamo assistito ad una scena straziante: il cane era accasciato al suolo in condizioni disperate, disidratato, magrissimo e incapace quasi di muovere la testa, il tutto tra l'indifferenza della gente che gli passava accanto.

I nostri volontari hanno immediatamente preso il cane e lo hanno trasportato da un veterinario, dove gli è stata praticata una trasfusione di sangue ed è stata fatta una prima diagnosi.

 

 

 

Purtroppo nonostante le cure e le trasfusioni,stamattina il bel pastore tedesco è morto.

 

Ma tutta quella gente cosa andava a fare al cimitero???VERGOGNA!

 

http://www.unacarminelongo.com

 

Leggevo su questo blog, questa notizia credo che sia una storia del 08\08\2010
condivido il pieno quello che ha scritto, l' autore del post, l' indifferenza della gente che passa vicino a un cane che con coraggio e rassegnazzione aspetta la morte,
prendere un pò d' acqua, un pò di cibo, oppure chiamare prima un soccorso veterinario, costa davvero tanto, possibile che non c'è amore se non per il proprio essere, quanto siamo bravi a parlare e quanto siamo poco attivi nel reagire.
Purroppo io quando leggo queste notizie mi arrabbio molto, mi girano le scatole, la gente ripeto e cattiva, e menefreghista, pensa solo e sempre ai loro culi grassi, il pastore tedesco e morto, a ucciderlo sono state tutte quelle persone che passando e guardando non hanno fatto nulla per salvarlo.

VERGOGNATEVI

Cane morto per operazione, non c'e' danno morale per padrone

Per un giudice di Milano compagnia dell'animale non e' un diritto inviolabile

 

MILANO - Se un cane muore dopo un intervento sbagliato da parte del veterinario, il proprietario dell'animale non ha diritto a un risarcimento per il danno morale a causa della perdita del suo 'fedele amico', perché la compagnia di un cane nella vita non è "un diritto inviolabile della persona". E' il principio stabilito dal tribunale civile di Milano che con una sentenza non ha accolto la richiesta di danni di una donna che aveva visto morire la sua cagnolina dopo un'operazione chirurgica.

 

L'animale, un husky di nove anni, era stata operata l'11 marzo 2003 da un veterinario, su consiglio di un collega, amico della proprietaria del cane. Dopo l'intervento per asportare un sospetto tumore alla mammella, la cagnolina aveva subito una forte emorragia, ma era stata dimessa e poi era morta a casa poche ore dopo. Il giudice della quinta sezione civile, Damiano Spera, decidendo sulla causa intentata dal legale della donna, l'avvocato Maurizio Bozzato, ha riconosciuto "la responsabilità" dei due veterinari nel causare la morte perché i due non hanno fatto tutte le analisi necessarie visto che il cane era anche "affetto da sospetta neoplasia e in sovrappeso" e poi lo hanno immediatamente dimesso dopo l' operazione.

 

Tuttavia, richiamando una sentenza della Cassazione, il giudice ha negato il risarcimento per danni morali perché non si tratta di un diritto inviolabile. Il legale della donna, nell'intentare la causa, aveva sottolineato il "coinvolgimento in termini affettivi che la reazione tra uomo e animale domestico comporta" per "l'arricchimento della personalità dell'uomo".

 

fonte ansa

 

E vi sembra giusto?
Come posso colmare il mio dolore? non sono certo i soldi che mi ridaranno il mio amico, ma chi sbaglia paga, io al cagnolino gli do lo stesso amore che do ai miei familiari, e un giudice non può quantificare la differenza.

Razza strana l’ essere umano, una sola forma un solo volto un solo colore del sangue, ma molto divisi tra noi, il bianco si sente superiore al nero, il ricco non può avere legami col povero, i diversi… tutto ciò che ci è diverso deve tenere le distanze dal nostro io, dal nostro saper essere super uomini,

 

diverso, perché, e da cosa si e diversi , se alcuni uomini sono diversi da noi ciò vuol dire che noi siamo diversi da loro, allora perché i diversi sono loro?

 

se noi siamo diversi allo stesso tempo da chi ci è diverso, quindi i diversi siamo noi?,

 

oh cielo mi va in fumo il cervello,

ma credo di aver chiarito abbastanza il mio pensiero.

Ma per amare bisogna per forza essere uguali?

mi domando, c’è qualcosa sulla terra che ci ama a prescindere del nostro colore di pelle, a prescindere dalla nostra classe sociale, che ci ama pure se siamo brutti deformi, anche se dormiamo nel fango per strada anche se mangiamo il pane marcio, anche se oggi siamo al angolo a chiedere aiuto, c’è mai qualcuno al mondo che mi ami per quel che sono?

Si, c’ è qualcuno che divide con me gioie e dolori, c’è qualcuno che mi sta vicino sia al caldo in un letto di piume che al freddo di una stazione, che non guarda nel mio portafoglio che non si vergogna del mio vestire che non mi mortifica per la mia disgraziata vita, c’ è il miglior amico che un uomo possa avere possa desiderare, possa incontrare, c’ è chi da senza chiedere, il cane, lo raccogli da piccolo, lo trascini con te ti segue ovunque nei posti bui della tua vita, nei luoghi oscuri dove tu nascondi le tue paure lui e li con te a sostenerti, non ti abbandona mai.

Un cane e qualcosa di grande qualcosa che molti esseri intelligenti non hanno ancora capito qualcosa che molti uomini non sanno apprezzare, un cane e l’ amore, io credo che il cane sia stato creato per insegnare ad amare, povero animale cosi prezioso, e cosi maltrattato,

“ papà mi prendi il cagnolino, cosi posso giocarci sono sempre solo in casa”

“ ma certo piccolo mio”


Al’ arrivo del piccolo nuovo componente familiare festa tutti a giocarci, ma poi….,

il bambino si stanca, il cane sporca, un corda e via legato a un albero e allontaniamoci subito, quel giocattolo non serve più, e quel cagnolino resta li a guardare quei fari che si allontanano e magari credi che tu stia giocando con lui e non sa che chi lui ama gli sta regalando la più vergognosa delle azioni,

L’ ABBANDONO.

Ma come si può abbandonare chi ti aspetta tutte le sere sveglio per farti le feste, come si può abbandonare chi non dorme mai per proteggere chi ama, come si può abbandonare chi ama senza scopo di lucro o interesse, come si può abbandonare chi sa il vero significato della parola amore, come, coME , COMEEEEEEEEEE,

spiegatemi come io non lo capisco,

Il barbone ha il suo cane sporco magro senza peli, vicino a se, eppure quel cane potrebbe scappare, scegliere una vita migliore, non e costretto a rimanere li con quel essere che senza colpe gli regala una vita di stenti, invece no lui e li non ABBANDONA il suo amico, qualsiasi essere umano sarebbe andato via lasciando il barbone alle sue disgrazie, lui no lui e lì col freddo e con la fame.

Io ti chiedo scusa se col nostro fare abbiamo saputo rendere diverso anche te, abbiamo diviso la tua razza, abbiamo, creato le differenze nel tuo mondo, abbiamo creato il cane di razza quello che deve farci apparire alla moda, e il bastardo, quello che ci fa vergognare di tenerlo in casa, abbiamo diviso il tuo mondo per il gusto di sentirci diversi tra noi, ancora una volta ci siamo dimostrati inferiori a te dimostrando che la priorità del nostro mondo e la classe sociale e quello che dobbiamo sembrare e non quello che dobbiamo essere e abbiamo coinvolto anche te, ma io so che a te non frega un cazzo di cosa appartieni, cane di razza super pagato e pregiato, oppure cane bastardo raccolto per strada tra

l’ immondizia, tu dai amore e basta, il resto lo lasci a noi piccoli esseri viventi.

Come vorrei saper amare come te o grande essere, insegnami a capire l’ amore come fai tu, quante persone ti hanno picchiato col bastone e tu ancora insanguinato con i tuoi occhi pieni di lacrime e paure, hai perdonato la mano che ti ha colpito e sei tornato a leccargliela, quante persone ti hanno tolto l’ amore dal cuore inserendo odio e dolore solo perché tu lotti e uccidi chi come te non ha colpa, solo per il vile denaro, eppure c’è di te in ogni cosa, ci sei sulle nevi quando qualcuno ha bisogno di te, ci sei in mare quando qualcuno ti chiede aiuto, ci sei quando qualcuno scompare ci sei sempre quando si ha bisogno di te.

Io incontro il tuo sguardo per strada e mi vergogno di essere un umano mi vergogno di appartenere alla mia razza, mi vergogno di essere chiamato uomo

una bellissima storia

Questo cane è nato la vigilia di Natale dell'anno 2002. Era nato con 2

zampe - Lui ovviamente non poteva camminare quando è nato. Anche sua madre non lo voleva.

Il suo primo proprietario vuole farlo sopprimere.

Ma poi, il suo proprietario, Jude Stringfellow,lo ha incontrato e ha voluto prendersi cura di lui.

Divenne determinato ad insegnare a questo cagnolino di camminare

lo stesso ..

Lui lo ha chiamato 'Faith'.

 

In principio, mise Fede su una tavola da surf per fargli sentire il

movimento. Più tardi ha usato il burro di arachidi in un cucchiaio come ricompensa

per farlo stare in piedi e saltare.

Anche l'altro cane a casa lo ha incoraggiato a camminare.

Sorprendentemente, solo dopo 6 mesi, come un miracolo, fedeha imparato a stare sulle zampe posteriori e a saltare in avanti. Dopo la formazione poteva camminare come un essere umano.

 

Fede ama muoversi ora.

Non importa dove si va, attira le persone a lui.

Egli sta rapidamente diventando famoso sulla scena internazionale ed è apparso

su vari giornali e programmi televisivi.

Vi è ora un libro intitolato 'With a Little Faith' in corso di pubblicazione su di

lui. E 'stato anche considerato di farlo apparire in uno dei film di Harry Potter.

 

 

Il suo attuale proprietario Jude Stringfellew ha rinunciato al suo posto di insegnante e ha

pianificato di portarlo in tutto il mondo a predicare che, anche senza un perfetto

corpo, si può avere un'anima perfetta '.

 

 

Nella vita ci sono sempre cose impossibili, per sentirsi meglio

basta guardare la vita da un'altra direzione.

Spero che questo messaggio porterà un nuovo modo di pensare.

E che tutti potranno apprezzare ed essere grati per ogni giorno bellissimo.

La fede è la dimostrazione continua della forza e della meraviglia della vita.

Cane salva altro cane

ancora una volta questi animali c' insegnano, l' amore e l' amicizia con segnali davvero importanti.

Se l' uomo imparasse da loro si starebbe molto meglio su questa terra

Bellissimi
Bellissimi
Simapatica questa foto.
Simapatica questa foto.

Un grande amore non finisce mai

Negli ultimi 6 anni, un pastore tedesco chiamato Capitán ha dormito accanto alla tomba del suo padrone ogni sera alle 18.

Suo proprietario, Miguel Guzmán morto nel 2006. Capitán, il cane, scomparsa mentre la famiglia ha partecipato ai servizi fueral. La tomba di una settimana più tardi reatives di Guzmán stavano visitando il cimitero quando erano stupiti di trovare il cane accanto al proprietario.

Il direttore del cimitero dice che il cane viene intorno ogni sera alle 18 e ha fatto negli ultimi 6 anni!

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    nanà deluca (martedì, 25 marzo 2014 06:08)

    non ci sono parole davanti a queste scene,solo loro riescono ad amare incondizionatamente, sempre e comunque.

Contatore utenti connessi
aiutami a crescere clicca su----> la mia pagina di----->
sito amico----->