Per Annamaria

Il 1989, tra le mani mi capita Maniac,  divento la mia canzone,

ogni coppia ha la sua canzone io e mia moglie abbiamo questa

Ririt a ret ( ridete dietro)

In dialetto napoletano ririt a ret significa ridere addosso a terzi,

mentre se cambiamo una una lettera viene fuori riret a ret

cosi la parola ridere dietro  diventa 2 dita  dietro.

 

Si Annamaria

Il brano e di Enzo Di Domenico, la canzone è "si Annamaria", naturalmente non pretendo di avere la classe del maestro Di Domenico, ma il risultato mi e piaciuto, più ritmo più velocità del brano forse scarsa interpretazione in fondo non sono un cantante professionista, e quindi come diceva martufello, di più ni so fa

Nuie simme tresh

questa non' è mia Credo che sia di D' angelo, io ho provveduto a rovinarla, ( ho modificato musica e parole, ma devo dire che nel mio piccolo ha riscosso successo

Massimo De luca

 

in fondo siamo tutti tresh

scugnizza

IBrano del compianto Patrizio,  io ho cercata di farla in versione dance.

Il video vede alcuni balli della bellissima Cameroon Diaz

Marina

Massimo De luca, ha scelto i più simpatici del web per farle ballare sulle note di Marina

Mamma

Questo brano lo sento dentro l' ho scritto per mia madre ma credo che ohni uomo può sentirlo per la propria mamma,  ne pubblico il testo in italiano per quelli che non conoscono il  dialetto partenopeo

 

 

Come son belli quei capelli neri  che il tempo non ha saputo comandare

in casa non stai ferma un minuto, sempre a pensare per i figli e per papà

ti mi prepari sempre la borsa con la spesa,  mamma io ho tutto che ne devo far

ma vuoi per forza che la porto a casa, e quante cose mi vorresti dare

mamma cos'è questa lacrima stasera, io son felice non preoccuparti

 

RIT

 

Mamma ti voglio bene, mamma stammi vicino,

mamma giuralo che non mi lasci mai

mamma ho paura che viene un giorno e scoprirò,

che non sento più la tua voce no, non voglio neanche immaginare

mamma ti cerco scusa, se vengo poco a casa,

lo so che tutto questo molto male ti fa stare

lo sai che sei importante, mamma stringimi le mani,

stasera tuo figlio ha uno voglia di baciarti.

Ma che sta succedendo, mamma ti sto tradendo

ti stai facendo vecchia e il tempo non riesco a fermare,

mamma se te ne vai io verrò con te,

 perché per farmi nascere hai pianto prima di me

----------------------------------------------------------

 

E mi ricordo ancora, quando io ero bambino,

 e tu dal balcone stavi sempre a chiamarmi,

guaglione ora che sali, ma quante  te ne suono,

perché qualcosa di male stavo sempre a combinare,

mamma tu che ne sai, si avvolte nella notte,

faccio un brutto sogno e non riesco più a dormir,

mamma ora vado,  ora ritorno a casa mia, ti chiamerò domani,

ciao Mamma.

 


Pecche tu

Massimo Troise, ultimo vero attore napoletano

Skiatta skiatta

Sopporti, e poi risopporti, e ancora sopporti, poi alla fine ti rompi e gridi con tutto il fiato che hai Skiattaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Mongola

Brano del bravissimo Gigi Finizio cantata da Massimo de luca

Carmela

Capolavoro di sergio Bruni. cantata da Massimo De Luca

e mo' e mo'

Peppino Di Capri esibizione stupnda, con questo brano fece innamorare molti ragazzi, oggi ho voluto provarla, ma non credo di esserci andato vicino

Scrivi commento

Commenti: 0
Contatore utenti connessi
aiutami a crescere clicca su----> la mia pagina di----->
sito amico----->